Diritti civili

I diritti per le persone lesbiche, gay, omosessuali o transgender (LGBT) fanno parte del più ampio spettro dei diritti umani e dei diritti civili.

Nei diversi paesi del mondo esistono leggi inerenti alle persone e ai comportamenti omosessuali e riguardano: il bullismo omotransfobico, l’odio omotransfobico, l’omogenitorialità, il riconoscimento delle relazioni omosessuali ed il riconoscimento giuridico del transessualismo, con la possibilità di riassegnazione del sesso a partire dall'identità di genere.
Le leggi variano, anche di molto, da paese a paese. Si passa dalla completa equiparazione del matrimonio omosessuale a quello eterosessuale alla pena di morte come condanna anche solo per l'espressione della propria identità di genere.

Ad agosto 2016:
- in 72 paesi al mondo l'omosessualità è reato
- in 8 paesi è prevista la pena di morte
- in 22 paesi è previsto il matrimonio tra persone dello stesso sesso
- in 24 sono previste forme di unioni civili

Che leggi ci sono in Italia?
- Il riconoscimento delle relazioni omosessuali tramite unioni civili tra persone dello stesso sesso.
- L'accesso alla transizione, terapia ormonale sostitutiva e la riassegnazione chirurgica del sesso.

Quali leggi mancano in Italia?
- Una legislazione contro la discriminazione, il bullismo omofobico e contro i crimini d'odio motivati dal pregiudizio.
- Il riconoscimento dell'omogenitorialità e l’adozione da parte di coppie dello stesso sesso.
- Il riconoscimento giuridico del transessualismo e la possibilità di riassegnazione del sesso a partire dall'identità di genere.

Inaugurazione

Teatro della Tosse – Sala Aldo Trionfo
Sabato 6 maggio, ore 17:30

Stonewall

Cinema Sivori
Salita Santa Caterina 12r
Lunedì 8 maggio, ore 16:00 - 19:00 - 21:15