Fa’afafine – Mi chiamo Alex e sono un dinosauro

I Giardini Luzzati con il Teatro della Tosse e i Teatri, Festival e Associazioni genovesi (v. elenco sottoriportato) presentano insieme una speciale replica del discusso spettacolo per adulti e ragazzi (dagli 8 anni) Fa’afafine – Mi chiamo Alex e sono un dinosauro.
LIFE festival sostiene questo spettacolo.

Giovedì 16 marzo, alle ore 18.30, al Teatro della Tosse di Genova va in scena, ad ingresso libero, il molto discusso spettacolo per adulti e ragazzi (dagli 8 anni) Fa’afafine – Mi chiamo Alex e sono un dinosauro, regia di Giuliano Scarpinato, con Michele Degirolamo, co-produzione CSS Teatro Stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia / Teatro Biondo Palermo.
Lo spettacolo andrà in scena giovedì 16 marzo, alle ore 18:30, al Teatro della Tosse e sarà ad ingresso gratuito con il preciso scopo di contrastare il tentativo di censura dello stesso spettacolo in atto in molte città italiane e quindi per sostenere la libertà di espressione, dentro e fuori i teatri e la tutela di spazi di elaborazione critica per i giovani (e meno giovani).

Ingresso libero fino a esaurimento posti. Non è prevista la prenotazione.

Lo spettacolo racconta di un bambino che vorrebbe essere un “fa’afafine”, ovvero una persona, nella lingua di Samoa, che fin dall’infanzia non ama indentificarsi in un sesso o nell’altro. Un “terzo sesso” cui la società non impone una scelta, e che gode di considerazione e rispetto. Alex, il protagonista, non vive a Samoa, ma un “gender creative child”, o semplicemente un bambino-bambina, come ama rispondere quando qualcuno gli chiede se è maschio o femmina. Lo spettacolo ha il patrocinio di Amnesty International – Italia “per aver affrontato in modo significativo un tema particolarmente difficile a causa di pregiudizi ed ignoranza, rappresentando con dolcezza il dramma vissuto oggi da molti giovani”, del Comune di Udine, Assessorato alle Pari Opportunità e Commissione per le Pari Oppurtunità ed è vincitore di numerosi premi (Eolo Award 2016, Infogiovani, FIT Festival Lugano 2015, Scenario Infanzia 2014), ma in numerose città italiane (Bolzano, Pistoia, Pordenone, Vicenza, e molte altre) si sono scatenate violente proteste per impedirne la programmazione ed è in atto per iniziativa di CitizenGo una raccolta di firme (ne sono state raccolte oltre 100.000) per chiedere al Ministero dell’Istruzione di impedire la partecipazione delle Scuole.

È attiva anche una petizione, a favore dello spettacolo, che ha raccolto circa 6000 firme (https://you.allout.org/petitions/stand-with-fa-afafine) e il parlamentare europeo Daniele Viotti sta sostenendo pubblicamente la causa insieme ad altre personalità della politica, tra cui Monica Cirinnà, Gianni Cuperlo, Magda Angela Zanoni, (http://www.danieleviotti.eu/a-sostegno-dello-spettacolo-fafafine-mi-chiamo-alex-e-sono-un-dinosauro/).

 

Patrocinio
Comune di Genova

Teatri e Festival del capoluogo ligure
Teatro Akropolis
Teatro dell’Archivolto
Teatro Bloser
Teatro Cargo
Circumnavigando Festival
Narramondo
Cinema-Teatro Altrove
Teatro della Maddalena
LIFE festival | persone oltre il genere
Officine Papage
Teatro dell’Ortica
Politeama Genovese
Teatro Stabile di Genova
Teatro Della Tosse
Festival Suq Genova

Aderiscono le Associazioni:
Agedo Genova
Arci Solidarietà Genova -ASGE
Arci Genova
Gruppo Giovani Arcigay Genova
Approdo Arcigay Genova
Il Ce.sto Genova Cesto Culture
Coordinamento Liguria Rainbow
Love What U Love
Comunità San Benedetto al Porto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *